Dopo la breve pausa delle festività natalizie, Hexathron Racing Systems è già al lavoro su quella che si preannuncia un’intensa stagione 2016 incentrata sul motorsport. Dopo l’ottimo successo dell’anno appena trascorso, la società di engineering milanese ha già programmato il terzo corso “Race Engineering” che partirà a inizio Febbraio. Anche per questa seconda edizione sono previste 16 lezioni, con un incremento però di ore che passeranno da 50 a 55, tenute da docenti e professionisti del motorsport di altissimo livello, oltre alle attività in pista, al simulatore di guida professionale HRS Drivers Training System e la visita con lezione in loco presso Autotecnica Motori ed Eurointernational. Il corso, aperto ad un massimo di sei iscritti, avrà luogo prevalentemente nella sede di Hexathron Racing Systems a Milano, con argomenti che spazieranno dall’aerodinamica e CFD passando per propulsori, power units ibride, lavoro specifico in pista, dinamica del veicolo e molto altro ancora; tra le novità, anche una lezione dedicata ai materiali compositi. Nel corso verranno affrontati i temi fondamentali inerenti al Race Engineering, in dettaglio:

  • dinamica del veicolo (motore, trasmissione, telaio, aerodinamica, sospensioni, ecc)
  • attività in pista (preparazione dell’evento, regolamenti, set up vettura)
  • analisi dati (software vettura, telemetria, acquisizione)
  • impiego del simulatore di guida professionale, con la struttura utilizzata da Hexathron Racing Systems per i propri clienti, team e piloti.

I partecipanti avranno inoltre la possibilità esclusiva di salire su una vettura da corsa dotata di doppio sedile, a fianco di un pilota professionista per capire in prima persona che cos’è un’auto da corsa nel suo elemento naturale, quali sono le sue reazioni dinamiche e qual è la sua gestione in pista.

Le iscrizioni sono già aperte per un numero limitato di partecipanti (6 a corso).

Marco Calovolo (CEO Hexathron Racing Systems): “Già lo scorso autunno ci erano pervenute diverse richieste per il nostro Corso Race Engineering, dopo il successo della prima e seconda edizione; grazie proprio a queste abbiamo ulteriormente affinato la nostra proposta formativa, rivolta a tutti coloro che vogliono intraprendere una carriera professionale nel motorsport, sia laureandi che laureati, ma non solo. Tra le novità, abbiamo incrementato l’offerta complessiva portando la durata totale del percorso a 55 ore, introducendo altresì una lezione specifica sui materiali compositi, oramai fondamentali nel mondo delle competizioni. Anche per questa terza edizione del Corso per Ingegneri di Pista, i partecipanti avranno esperienze dirette con importanti realtà come PB Racing e Stefano d’Aste (in pista con la Lotus Elise Cup PB-R), presso Autotecnica Motori ed Eurointernational grazie alla disponibilità rispettiva di Giovanni Delfino ed Antonio Ferrari, e infine l’attività sul simulatore di guida professionale che utilizziamo con team e piloti di tutto il mondo, grazie alla partnership con ARC-Team Engineering. Senza dubbio un programma interessante per tutti i giovani che volessero incrementare il proprio know-how relativamente al motorsport e, ancora più utile in quanto arriva alla vigilia della partenza della stagione sportiva 2016.